lunedì 3 dicembre 2007

Winx Club - Il segreto di un Regno Perduto

Anno: 2007
Regia: Iginio Straffi
Distribuzione: 01 Distribuzione

Le Winx nascono dalla mente di Iginio Straffi e le sue storie sono diventate da subito le più l;ette in Europa. Un caso editoriale senza precedenti che ha visto il susseguirsi di serie animate e lungometraggi. L’ultimo nato è proprio “Winx Club – Il segreto di un Regno Perduto”, un film che poteva essere un gran colpo per l’animazione italiana, ma che invece ci ricorda come siamo ancora indietro su questo campo rispetto al resto del Mondo.

Sedici anni fa i maghi guerrieri hanno affrontato il Male Assoluto nel regno di Domino. Oggi il “Regno Perduto” è di nuovo in pericolo, spetterà alle Winx, un gruppo di fate con poteri magici, combattere le bestie Incubo e scovare l’ultimo Re di quel regno…

A onor del vero “Winx Club – Il segreto di un Regno Perduto” ha il pregio di essere il primo film di animazione in Italia completamente realizzato in Computer Grafica. Tanto dispendio di energie al servizio di una favola per ragazzine che vedono nelle varie Paris Hilton della televisione l’unico punto di riferimento. Le Winx si muovono volgari, ammiccando qua e là qualche sguardo provocante e sculettando con le loro belle alette, mantenendo al contempo uno standard qualitativo di molto inferiore ai concorrenti stranieri. Doppiaggio fuori sincrono, animazioni scialbe, trama prevedibile e indietro di circa venti anni sul resto del Mondo, e una voce fuori campo che con la narrazione cerca di ovviare all’incapacità dei realizzatori di riprodurre ciò che viene raccontato in soli 75 minuti di girato. Un tonfo.

Insomma “Winx Club – Il segreto del Regno Perduto” è un film che lancia l’Italia nel mondo del 3D. Speriamo in futuro con risultati migliori.

Diego Altobelli (11/2007)

2 commenti:

Emily ha detto...

Voglio andarlo a vedere con la mia amica So-So!Spero sia stupendo!
P.S.Straffi è un genio!

Diego Altobelli ha detto...

Ciao emily,
sicuramente ti piacera'! Poi se ami gia' i personaggi di Straffi sara' perfetto.

Ciao!
diego