giovedì 2 agosto 2007

Io e Annie - Annie Hall

Anno: 1977
Regia: Woody Allen

Alwi Singer è un cabarettista di successo che si innamora di Annie Hall, un'intelletuale dalla personalità spiccata e vivace. La loro storia d'amore, divertente e frizzante, verrà presto corrotta dalle nevrosi del vivere quotidiano.

Vincitore di quattro premi Oscar: due come miglior sceneggiatura (ad Allen e a Marshall Brickman); uno come miglior regia; e infine a Diane Keaton come miglior attrice.E' in assoluto uno dei migliori Allen di tutti i tempi. Fortemente autobiografico e venato di malinconia per l'incomunicabilità che vi è alla base di ogni rapporto. Allen descrive una storia d'amore che le ingloba tutte, a tutti i livelli. La prende per mano, come fa con lo spettatore, e come una guida turistica descrive la storia: la sua e quella degli altri. Eccentrica la regia: piena di ripetuti flashback e flashforward volti a creare una sensazione di vertigine propria dell'innamoramento.

Straordinaria la dialettica di Allen che la fa da padrone e che trova nella Keaton la "spalla" migliore che abbia mai avuto. Celebre, infine, il suo rivolgersi continuo allo spettatore: idea che sarà copiata e ripetuta infinite volte nel Cinema. Insuperato.

Ideale seguito di "Provaci ancora Sam", con "Io e Annie" Woody Allen sigla il suo film della maturità.Tra le curiosità: nel cast compaiono le future stelle del Cinema Jeff Goldblum e Sigourney Weaver.

Diego Altobelli (08/2007)

1 commento:

Dome & Edo ha detto...

dire capolavoro è dire poco
uno dei miei allen preferiti in assoluto
dome